martedì 4 ottobre 2011

Voce fuori dal coro

In gergo giornalistico credo che mi si direbbe che non "sono sul pezzo". E sono contenta di questo. So che l'argomento del giorno è sicuramente questo, e che non c'è niente di più diverso e lontano dall'argomento del mio post. Ma onestamente credo che sia molto più sano tacere: da cittadina rispetto le sentenze, da comune mortale ho una mia opinione personale a riguardo che non ha il minimo valore visto che si è deciso nell'innocenza degli imputati. L'unica cosa che mi sento di dire è che trovo assurdo e vergognoso che, attraverso una forte disponibilità economica e non, i colpevoli o presunti tali siano diventati agnelli sacrificali e l'unica vera vittima di questa brutta storia è passata in secondo piano.
In questi giorni sto recuperando le forze di mesi e mesi di sforzi e forte stress. Dovrei mettermi sotto con la tesi e gli ultimi esami, ma ho bisogno di un pò di respiro. E una settimana di pausa penso che possa farmi solo bene. In questi giorni sto rileggendo la saga di Harry Potter, di cui sono una fan sfegatata. Sto riscoprendo il piacere di una storia stupenda, che ti tiene col fiato sospeso, che ti fa appassionare ed amare i suoi protagonisti. Sopratutto mi fa ricordare il mio grande sogno: riuscire un giorno a scrivere qualcosa di così bello e potente.

11 commenti:

  1. Assurdo. Hai letto il mio post e sai come la penso. Baci

    RispondiElimina
  2. C'è sempre un Colui-Che-Non-Deve-Essere-Nominato a piede libero!

    RispondiElimina
  3. Che bello che stai rileggendo Harry! Io ora che andrò in UK, ho deciso che me li compro tutti in inglese e li rileggerò in originale...che goduria! :-)

    RispondiElimina
  4. io l'ho fatto qualche mese fa e già mi manca di nuovo!!

    RispondiElimina
  5. Io non sono mai riuscito a rileggere un libro. So che sbaglio, ma mi sembra sempre di star perdendo tempo visto che ci sono là fuori milioni di altri libri che non ho letto...

    RispondiElimina
  6. il caro "vecchio" Harry...rileggerlo non è male..

    RispondiElimina
  7. maria: no comment... :P

    popale: ahahah geniale!

    strawberry: ho anche la versione inglese li che mi guarda sullo scaffale! :P

    federica: è una storia che ti conquista sempre!

    signor ponza: da una parte hai ragione. però ci sono dei libri che ogni tanto mi fa davvero piacere rileggere. riscopri sempre nuove sfumature!

    carlo: harry fa sempre bene alla salute :P

    RispondiElimina
  8. anche io sono rimasta delusa da questa sentenza e mi chiedo se ho frainteso tutto quello che era stato detto negli anni precedenti.... se davvero era tutto sbagliato... i soldi sicuramente fanno la differenza anche per la giustizia...
    Harry Potter è un pallino che non mi è mai venuto ... forse perché non ho mai letto i libri... ma se in tanti adorano la serie prima o poi dovrò leggerla anche io e farmi coinvolgere dal giovane maghetto

    RispondiElimina
  9. Se penso ad un libro mi sembra già un'enormità, tu speri in una saga e fai bene, perchè sognare è "aggratis" e poi... nella vita mai dire mai :)
    p.s. Troppi "innocenti" in giro, non trovi?!

    RispondiElimina
  10. è che ho trovato l'ultimo della Allende all'aereoporto di Valencia che diceva comprami comprami! se no avevo anche io una mezza idea di rileggermela tutta...i libri riletti sono sempre speciali, hanno qualcosa di particolare che non ti sei gustato la prima volta...

    RispondiElimina
  11. pupottina: devi assolutamente :P

    maraptica: sognare per fortuna è ancora consentito :P non so ancora per quanto ma per ora si può ancora :)

    la coniglia: parole sante cara! :)

    RispondiElimina