martedì 31 gennaio 2012

Vorrei che fosse tutto già finito

Non ci posso credere...o meglio ormai sono sempre più convinta che l'università italiana ci trovi qualche sorta di piacere a rendere la vita impossibile a noi studenti.
In questo periodo sto preparando tre esami, la tesi e sto pure lavorando; così l'organizzazione è assolutamente di rigore, per evitare di prendere qualche svarione. Ecco perchè la sessione di aprile, per i laureandi era per me indispensabile; infatti, avrei un paio di relazioni che non riesco a consegnare ora e avevo fatto il conto di verbalizzare tutto ad aprile. Tuttavia ecco l'inghippo dell'ultima ora che non può mancare mai: pare che da quest'anno la sessione di aprile sia a discrezione dei professori, che possono decidere in autonomia che cosa fare, se farti dare gli esami o meno. Quindi per evitare brutte sorprese le due famigerate relazioni ce le dovrò infilare ora, e devo rinunciare ad andare alla discussione di E, che coincide col giorno in cui la merda riceve....
Sono veramente stanca di queste cose...

16 commenti:

  1. eh ci credo.. basta con sta università.. credo che tu non veda l'ora di finirla!

    RispondiElimina
  2. capisco, capisco... ma ricorda che ci è dato di vivere solo ciò che possiamo sopportare
    quindi forza e coraggio!

    :-*

    RispondiElimina
  3. meno male che sei arrivata quasi in fondo e dovrai sopportare il tutto ancora per poco!

    RispondiElimina
  4. Passa da me... c'è un premio per te!

    RispondiElimina
  5. Quando leggo questi racconti mi ritengo fortunatissimo nell'aver frequentato un'università che fa della super organizzazione uno dei suoi vanti. Ma mi rendo conto che in molte università italiane non è così!

    RispondiElimina
  6. all'università fanno sempre come dicono loro ...
    mi dispiace che il tuo periodo già strapieno si sia ulteriormente affollato di impegni cui non puoi non far fronte ... organizzati ancora meglio ... è un classico lo stress dell'ultimo periodo universitario ... passano gli anni ma le cose non cambiano...

    RispondiElimina
  7. Mi hai ricordato l'odiata burocrazia incontrata all'uni qualche anno fa. Ti capisco PERFETTAMENTE!

    RispondiElimina
  8. purtroppo da noi "funziona" così: non puoi mai fare affidamento su nulla, soprattutto all'università. Mi spiace...stringi i dentiiiiiiiiii!

    RispondiElimina
  9. Guarda, da me la sessione di aprile era straordinaria, ma di solito i professori (anzi, SEMPRE) piazzavano comunque l'appello. A te non dico nulla per non menar rogne, ma tienimi aggiornata :)

    Ad ogni modo anche da noi riuscirono a rovinare tutto spostando l'appello da aprile a maggio... in quel modo resero le cose più stupide:
    gennaio - metà febbraio -----> studio matto e disperatissimo
    metà febbraio - marzo - aprile ---> feste sesso droga e rock and roll
    maggio giugno luglio--->studio matto e disperatissimo unito a rodimento perchè "oglio andare in vacanza diamine! Fosse stato l'appello ad aprile, l'esame l'avrei già dato...

    alla faccia dell'equilibrio :D

    RispondiElimina
  10. queste sonpo le cose che non rimpiango dell'essere studente!

    RispondiElimina
  11. Ti capisco proprio! Nella mia università non esiste la sezione di aprile:(

    RispondiElimina
  12. Quando andai a presentare la mia domanda di laurea, era il 1997, in segreteria mi dissero che mi mancavano due esami. Era sbagliato un codice in uno e nell'altro mancava il verbale. Vedo bene che siamo ancora in pieno feudalesimo universitario.

    RispondiElimina
  13. Io, povera illusa, pensavo che l'università fosse un luogo di sapere e conoscenza, invece è un ufficio burocratico campato in aria, ma naturalmente il coltello dalla parte del manico ce l'hanno loro!

    RispondiElimina
  14. Ciao Piacere di conoscerti sono Cecilia di Blue moon, ho trovato per caso il tuo blog...e devo farti i miei complimenti!!! mi piace molto...ti seguirò da adesso!
    Il mio è un blog neonato.. :D se ti va di venire a dare un'occhiata e magari a ricambiare il follow, mi farebbe molto piacere! ciao cara!

    RispondiElimina
  15. a una mia amica, 3 gg prima della laurea hanno detto che avevano sbagliato e non potevano riconoscerle un esame sostenuto in erasmus, per cui è slittato tutto alla sessione dopo... lei era allibita, era di martedì e doveva laurearsi il venerdì...
    e pensa che io ho consegnato la domanda di laurea non controfirmata dal relatore perchè lo stesso non era tornato in tempo dalle vacanze!!!!
    quindi, sì, ti capisco e capisco la tua voglia di uscirne il prima possibile!

    RispondiElimina
  16. guarda essendo anch'io un'universitaria capisco a pieno! e anch'io credo sia da pazzi come sta andando, non sò come fanno a le università italiane cadono sempre più in basso!

    RispondiElimina